• Storia

Storia

Lo sviluppo della viticoltura in  tutto il Piemonte risale al tempo dei Romani ed è stato notevolmente incrementato nei secoli successivi con la crescita degli insediamenti rurali, tanto che nel Medioevo un Convento Agostiniano costruito nel novarese è stato dedicato a Sanctus Johannes  Intus Vineis (San Giovanni entro le Vigne). 

Certamente la nostra famiglia ha una lunga storia nel settore agricolo e vitivinicolo,  sancita da un atto risalente al 1852 che attesta l’acquisto da parte di  Michelangelo Ioppa di colline nelle migliori zone del comune (tra cui la Balsina) e il suo impegno a vinificare le uve raccolte. Il documento di valore storico è gelosamente conservato negli archivi di famiglia, e gli appezzamenti collinari sono ancora oggi da noi coltivati a vigneto.

Giovanni Battista e Pietro Ioppa, 2° e 3° generazione, iniziarono la costruzione di una nuova cantina nel centro di Romagnano Sesia, ed è stato Giacomo Ioppa, 4° generazione, ad inaugurarla nel 1920.

Pietro Ioppa, 5° generazione, ha dato un ulteriore impulso alla nostra azienda.Nel 1966 ha invitato il Prof. Pier Giovanni Garoglio, enologo e docente universitario di fama internazionale, e il Prof. Giovanni Dalmasso, docente di Viticoltura
all’Università di Torino, ad assaggiare i nostri vini, con il brillante risultato 
dell’inserimento di Romagnano Sesia nella nuova zona DOC Ghemme in fase di realizzazione.

foto storicaNel 1968 è stato uno dei promotori per il definitivo riconoscimento DOC al vino Ghemme, diventato DOCG nel 1996. Inoltre, ha ampliato la cantina nel 1974. 
Gianpiero e Giorgio Ioppa sono la 6° generazione e continuano il duro lavoro portato avanti dal padre.
Hanno contribuito ad ottenere la denominazione DOCG per il Ghemme nel 1996, triplicato gli ettari vitati della proprietà superando i 20 ha, e costruito la nuova struttura in Frazione Mauletta, nella zona periferica di Romagnano Sesia.

Da qualche anno sono presenti in azienda anche Andrea, Marco e Luca Ioppa, orgogliosi di essere la 7° generazione.

Nella foto a fianco: Pierino Ioppa con l'enologo Garolio e il professore di viticoltura Dalmasso impegnati nella degustazione del vino di Romagnano per verificare l'idoneità del futuro Ghemme D.O.C.
Romagnano Sesia 1966


Cronologia

1852  -  Michelangelo Ioppa acquista pregiati appezzamenti collinari, compresa la Balsina, tuttora coltivati a vigneto

1920  -  L’azienda inaugura una nuova cantina

1966  -  Il Prof. Pier Giovanni Garoglio, enologo e docente universitario, e il Prof. Giovanni Dalmasso, docente universitario di Viticoltura, visitano la cantina

1968  -  Nasce il disciplinare del Ghemme e Pietro Ioppa è tra i fondatori

1968  -  In occasione della nuova denominazione DOC Ghemme, viene piantato il vigneto “Santa Fè”, origine del cru DOCG Ghemme Santa Fè

1968  -  Piantati nuovi vigneti conformi al disciplinare del Ghemme

1970  -  Prodotto il primo Ghemme DOC

1974  -  Ulteriore ampliamento della cantina

1996  -  Il Ghemme ottiene la denominazione DOCG

1999  -  Ripiantata la Balsina per produrre un cru di Ghemme

2000  -  L’azienda ha circa 7 ettari di vigneto

2003  -  Inaugurata la nuova sede circondata da vigneti in zona collinare

2015  -  Vengono superati 20 ettari di vigneto

2016  -  L’azienda pianta 7 ettari di noccioleto

2017  -  Ampliamento della cantina